Come potete controllare meglio il vostro flusso di cassa?

Uno dei maggiori timori per gli imprenditori è il “flusso di cassa negativo”. Si incontra spesso nelle nuove imprese, il flusso di cassa è la sfida più grande che le start-up devono affrontare. Il valore della società dipende dal flusso di cassa esistente nell’azienda. Ecco alcune tecniche per controllare meglio il flusso di cassa.

Un buon inizio

Mettete tutte le possibilità dalla vostra parte, iniziate bene: stabilite un piano d’azione per tutto l’anno. Prevedete i vostri profitti prima di iniziare, ma soprattutto tenete i piedi per terra estimate il vostro flusso di cassa. È vero che un’organizzazione interna è più rassicurante per la gestione della contabilità, anche per la situazione finanziaria di un’azienda. Ma è più vantaggioso ricorrere ad esperti per semplificare e chiarire il vostro flusso finanziario. La regolarizzazione dei debiti finanziari non è necessariamente alla portata di tutti. Lo stesso vale per il bilancio della società. Lasciate spazio ai professionisti per aiutarvi a gestire i vostri bilanci. Pianificate e siate precisi sulle date di pagamento con i vostri clienti e fornitori.

Controlla il tuo flusso di cassa

Il “flusso gratuito” definisce il saldo del conto che indica la capacità di autofinanziamento di un’impresa. Per tenere sotto controllo il vostro flusso di cassa è necessaria una certa vigilanza. La traccia scritta vi sarà di grande aiuto: ogni transazione deve avere delle registrazioni. È meglio organizzare il vostro reddito: valore contabile, patrimonio economico, capitale permanente… Suggerimenti per il vostro flusso di cassa: fissate i finanziamenti necessari e le scadenze per le entrate e le uscite. Proclamare per quanto possibile i debiti con i fornitori e adottare ogni volta il sistema del valore di crescita. Il controllo delle spese potrebbe alleviare la situazione: un numero minimo di personale per una produzione di successo, costi inutili dovrebbero essere esclusi.

I vostri vantaggi

Quali sono i vantaggi di una buona gestione dei flussi di cassa? Gli appaltatori sono attivamente coinvolti nell’evoluzione del flusso di cassa: pagamenti aggiornati a fornitori e clienti. Inoltre, tra i giocatori si instaura un rapporto di fiducia. La comunicazione deve essere chiara e semplice. Essere aggiornati e puntuali per quanto riguarda le scadenze e i termini contrattuali. È fondamentale ricordare alcuni punti importanti per l’ottimizzazione della gestione della liquidità: essere vigili sul fatturato. Per quanto possibile, evitate l’autofinanziamento, rispettate il punto di pareggio e controllate il vostro fabbisogno di capitale circolante.